X

Disuguaglianze e salute: qual è il ruolo della scienza?

27 luglio 2018

Chiara Tonelli - Professore di Genetica, Università degli Studi di Milano

Come possiamo garantire che ogni essere vivente di questa terra abbia una buona qualità di vita, sana e attiva ed in caso di malattia possa avere accesso alle cure senza discriminazione economica, sociale e di genere?
Non stiamo parlando solo dei paesi in via di sviluppo ma anche dei paesi così detti occidentali dove la povertà miete vittime perché le cure non sono accessibili.
Economisti, epidemiologi, biologi, medici, immunologi e farmacologi parleranno di vari temi: come fare prevenzione , sicurezza dei vaccini e i pregiudizi nell’utilizzarli, nuovi farmaci e come renderli accessibili a tutti, lo stile di vita e la salute ed infine la correlazione fra salute e povertà.



Fonte: VII Rapporto RBM - Censis sulla Sanità Pubblica, Privata e Intermediata
 

Condividi su

Ultimi post

L’era di Pollicino e del conte Mascetti: Können vs Kennen

12 novembre 2019

Se siamo umani lo dobbiamo a due tecnologie ben precise, il linguaggio e l’uso del pollice opponibile: i pollici scriventi in uso simultaneo e coordinato per battere brevi testi. Non inganni la brevità dei testi, sono brevi quando non brevissimi ma vengono pigiati ad una frequenza tale che prima di sera un Pollicino ha scritto l’equivalente di un romanzo, preferibilmente camminando lentamente in preda a sonnambulismo diurno.

Fu l’intuizione di Umberto Veronesi. Così è nato il movimento Science for Peace

30 ottobre 2019

Era il giugno 2008. Nonostante il caldo afoso di Milano, avevo le mani gelate: per la prima volta stavo per incontrare Umberto Veronesi. Il Professore per me non era tanto uno dei padri dell’oncologia a livello internazionale. Era semplicemente il medico più famoso d’Italia e, da poco tempo, era diventato anche il mio capo.

UN PREMIO ALLA FOLLIA, UN PREMIO ALLA CURIOSITÀ

23 ottobre 2019

Tutti conosciamo il Premio Nobel, un premio assegnato a chi – con il proprio operato – ha compiuto grandi opere o azioni per l’umanità.
Quello che però molti non sanno è che esiste un altro riconoscimento, che – sebbene non sia prestigioso come il primo – merita comunque attenzione: il Premio IgNobel.